Blog

04-07-2017

MILAZZO, TAORMINA, SAVOCA

 

Milazzo, Taormina e Savoca: le bellezze di Sicilia descritte dal Guardian

 

Il noto quotidiano inglese ha dedicato un articolo ai luoghi più suggestivi della Sicilia orientale; privilegiando, in provincia di Messina, la perla dello Jonio e quella del Tirreno

"La luce che si riflette sulle facciate di chiese e palazzi, panorami di montagne spigolose e mare azzurro, odore di fiori d'arancio, origano e menta..." - recita l'incipit di un articolo di Liz Boulter, giornalista del quotidiano inglese The Guardian, a proposito delle bellezze della Sicilia orientale. E, dopo l'immancabile citazione di Goethe (non si può dire di aver visto l'Italia se non si è vista la Sicilia), l'articolo passa in rassegna i luoghi più suggestivi. Che, per necessità di sintesi, sono ridotti all'essenziale; ma è una selezione del tutto condivisibile.

Ampio spazio è dedicato nell'articolo alla Sicilia sud-orientale: Siracusa, Noto, Modica, ma anche Catania e l'Etna, ormai entrate nell'immaginario comune della Sicilia. Più discreto il fascino delle città della provincia di Messina: Taormina, Milazzo, Savoca e San Marco. Protagonista è ovviamente la perla dello Jonio, che il Guardian definisce pricey (costosa) ma piena di scorci, gente alla moda e vicoli suggestivi. Immancabile un riferimento a Isola Bella,ma tra le bellezze da visitare sono citati anche Piazza IX aprile, i giardini di Edoardo VIII e il famoso anfiteatro greco.

Savoca è invece inserita nell'articolo per lo splendido litorale e per esser stata il set di tantissime scene de "Il padrino"; in paese esiste ancora il bar Vitelli, e c'è anche un memoriale dedicato a Francis Ford Coppola in piazza. Tocca poi a Milazzo, famosa "per essere il punto di partenza verso le isole Eolie". Ma, "superata l'enorme raffineria", si possono ammirare un castello del nono secolo e un promontorio lungo 8 kilometri, pieno di spiagge meravigliose e case eleganti. Una menzione d'onore è riservata alle Piscine di Venere, "una piscina naturale circolare piena d'acqua calda, in cui si può fare il bagno anche d'inverno".

FONTE: TEMPOSTRETTO.IT

facebooktwittergoogleplus