Blog

29-05-2020

Compravendite in calo

 

 

Il lockdown ha portato a un crollo delle compravendite a marzo e aprile del 50% con una riduzione sull’arco del primo trimestre del 10-20%. Per Nomisma, molta parte della flessione pronosticata per l’intero anno si realizzerà già nel primo trimestre dell’anno, senza la possibilità di un recupero a fine 2020. Un diverso andamento è previsto per l’anno prossimo. «Se la domanda dovesse tornare, si potrebbe assistere a una stabilizzazione sui livelli di quest’anno – ha detto Dondi Dall’Orologio -. Ma se questo ritorno non ci sarà, allora emergerà una ulteriore flessione». Lo scenario «base» relativo al numero di compravendite per il 2020 stimato da Nomisma, vede il livello scendere a quota 494 mila unità, dalle 604 mila di fine 2019 (lo scenario «soft» è a quota 529 mila unità, quello «hard» è posizionato a quota 463 mila unità).

 

facebooktwitter