Blog

24-04-2017

CONDOMINI: SEMPRE PIU' MOROSI

Nei condomini sempre più inquilini morosi

Aumentano lemorositàneicondominiitaliani. A rivelarlo è un’analisi diConfabitare, associazione che raggruppa i proprietari immobiliari del nostro Paese, che ha scoperto come mediamente le famiglie hanno accumulato debiti nei confronti dei propri condomini pari a1.250 euro a nucleo.

Dal giugno del 2013 una legge ha stabilito come sia vietato per gli amministratori rifarsi sugli inquilini virtuosi alzando le spese a loro carico per coprire i debiti di chi è indietro coi pagamenti. Se questo è giusto nei confronti di chi è puntuale, vero è che il decreto ingiuntivo nei confronti dei morosi non copre i buchi del bilancio amministrativo.

Ma è vero anche che chi ha difficoltà a far quadrare i conti e arrivare alla fine del mese, piuttosto che smettere di pagare l’affitto e rischiare lo sfratto, oppure tagliare le spese per le bollette, preferisce cominciare alasciare in sospeso le rate condominiali, decisione che implica sicuramente conseguenze meno dannose.

Secondo l’indagine di Confabitare, che ha preso in considerazione tutti i condomini nei capoluoghi di provincia italiani, la città che nel 2016 ha peggiorato maggiormente la condizione relativa alla morosità èBologna, con un incremento del 33,8%. Non molto distante c’èRomacon un +33%. Al terzo posto è arrivataNapoli, dove in un anno le morosità sono aumentate del 32,7%. Nelle prime posizioni si trovano praticamente tutte le grandi città italiane, considerando che dopo il podio delle prime tre si sono piazzate, a seguire,Torino, con un aumento delle rate non pagate del 31,8% e poiMilano, dove l’incremento delle morosità è stato del 30% in tutto il 2016.

Fonte:immobiliare.it

facebooktwitter