Blog

26-02-2019

Debiti condominiali, i rischi per l’acquirente

 

Gtres
 

 

Cosa rischia l’acquirente di un immobile se chi vende ha dei debiti condominiali? Andiamo a scoprirlo.

Innanzitutto, acquistando casa da un condomino moroso si diventa corresponsabili di tutti gli oneri condominiali non versati nell’anno in corso e in quello precedente. Chi vende resta obbligato solidalmente con l’acquirente per i contributi maturati fino al momento in cui è trasmessa all’amministratore copia autentica del rogito notarile.

Per stabilire da quando sorge l’obbligazione da parte del condomino verso il condominio nel versamento dei contributi condominiali, secondo la Cassazione e una recente sentenza del tribunale di Roma bisogna fare distinzione tra i contributi dovuti per la manutenzione ordinaria e quelli per la manutenzione straordinaria.

27-07-2018

Normativa piscine condominiali, il responsabile è l’amministratore

 

Gtres
 

 

La normativa che riguarda le piscine condominiali (regolata dal Dpr 616/1977 e la legge 833/1978, integrate con l’intervento Conferenza Stato e Regioni del 16 gennaio 2003) stabilisce che il responsabile della stessa sia l’amministratore.

Le indicazioni della Conferenza seguono l’impostazione della normativa di sicurezza sul lavoro. Per questo, il responsabile dell’esercizio (ovvero l’amministratore di condominio in questo caso) deve redigere un documento di valutazione del rischio contenente l’analisi dei potenziali pericoli igienici e sanitari.

29-11-2017

IL DIRITTO D'USO ESCLUSIVO NEL CONDOMINIO

Le caratteristiche del diritto d’uso esclusivo nel condominio
La Cassazione del 16.10.2017 n. 24301 ha stabilito che l’uso esclusivo nel condominio implica un riparto delle facoltà  di godimento diverso da quello presunto ex artt. 1117 cc. L’uso esclusivo si trasmette, al pari dei poteri dominicali sulle parti comuni, anche ai successivi aventi causa dell’unità cui l’uso stesso accede. Il diritto d’suo condominiale è tendenzialmente perpetuo e trasferibile (nei limiti di trasferibilità  delle parti comuni del condominio) e non è riconducibile al diritto reale d’uso ex art. 1021 e 1024 cc.


 


29-11-2017

GEOTERMIA IL CONDOMINIO PUO' RISPARMIARE

 

Geotermia. Il condominio può diventare "amico del clima" e anche risparmiare

Nell’area metropolitana milanese la climatizzazione degli edifici è causa di oltre un terzo delle emissioni di gas serra

Geotermia. Concluso il vertice mondiale sul clima, è già il momento di applicarsi sulle soluzioni per alimentare il cambiamento. Ancora pochi sanno che nella battaglia contro il riscaldamento globale c'è solo da guadagnare. Perché è il modo migliore per investire. Perché ci guadagnamo noi, con il risparmio energetico e il benessere abitativo, ma anche con incentivi fiscali e benefici finanziari.

29-11-2017

RIPARTIZIONI SPESE CONDOMINIALI

Ripartizione delle spese di riscaldamento nel condominio
La Cassazione del 4.8.2017 n. 19651 ha stabilito che La deliberazione di ripartizione delle spese di esercizio dell’impianto del riscaldamento centralizzato che intenda stabilire a maggioranza un criterio diverso da quello legale, come ritraibile dall’art. 1123, comma 2, c.c. (e quindi correlato al consumo effettivamente registrato o al valore millesimale delle singole unità  immobiliari servite) e del 1118 comma 2 cc , va certamente ritenuta nulla.

 

La ripartizione delle spese nel condominio.

L'individuazione delle modalità con le quali le spese condominiali possono essere ripartite in un condominio è sempre un punto dolente di ogni assemblea. Le difficoltà, alcune volte discendono da una situazione complicata ab origine, altre dalla mancanza di conoscenza delle regole di base presenti nel condominio.

In mancanza di articoli specifici che nel codice civile regolano la partecipazione alle spese (ad esempio scale ed ascensore) occorre applicare i principi generali che regolano l'istituto: l'art. 1118 comma 1 cc e l'art. 1123 cc.

20-11-2017

NIENTE RISCALDAMENTO PER CONDOMI MOROSI

 

 

Non pagava da due anni. Niente riscaldamento per la condomina morosa

 

Con ordinanza del 12 luglio 2017, il Tribunale di Treviso ha autorizzato l’amministratore del condominio a sospendere la fruizione dei servizi comuni di riscaldamento, raffrescamento e fornitura d’acqua calda sanitaria presso l’immobile di una condomina in ritardo di due annualità con il pagamento degli oneri condominiali.

07-06-2017

MAGGIORANZE IN CONDOMINIO

LE QUOTE IN ASSEMBLEA IN CONDOMINIO

04-06-2017

LA FIGURA DELL'AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO

 

L'AMMINISTRATORE

04-06-2017

INNOVAZIONI

 

LE INNOVAZIONI NEL CONDOMINIO

 

Le innovazioni devono sicuraemente migliorare o aver un maggior rendimento sulle cose comuni.

24-04-2017

CONDOMINI: SEMPRE PIU' MOROSI

Nei condomini sempre più inquilini morosi

Aumentano lemorositàneicondominiitaliani. A rivelarlo è un’analisi diConfabitare, associazione che raggruppa i proprietari immobiliari del nostro Paese, che ha scoperto come mediamente le famiglie hanno accumulato debiti nei confronti dei propri condomini pari a1.250 euro a nucleo.

10-04-2017

VIDEOSORVEGLIANZA IN CONDOMINIO

 

 

 

 

La materia della videosorveglianza in ambito condominiale e' una materia che e' nata insieme alla nascita dei primi

 

apparecchi di

 

 

videosorveglianza; ma nel contempo ha sempre avuto un vuoto normativo, che è stato colmato dalla riforma del

 

condominio, l. n.

 

 

220/2012, che, per la prima volta si è occupata degli impianti di videosorveglianza sulle parti comuni, attraverso il nuovo

 

art.

 

 

1122-ter.

 

Infatti, per tutelare la sicurezza dei beni e delle persone, sempre di più, vengono installati impianti di videosorveglianza presso le

strutture abitative e condominiali.

 

09-04-2017

CONDOMINIO: GIU' LE MANI DAI VOUCHER

 

Voucher, da non abolire per il condominio

 

Giù le mani dai voucher. Confappi, la Confederazione della Piccola Proprietà Immobiliare e Fna, la Federazione Nazionale degli Amministratori di Condominio, entrano in campo nel dibattito attorno al sistema dei «buoni», entrato nel mirino della Cgil, che ha indetto un referendum per l’abolizione.

06-04-2017

AMMINISTRATORE: DEVE CONTROLLARE LA SICUREZZA DEI LAVORATORI AUTONOMI

Una recente sentenza della Suprema Corte di Cassazione la n. 35534 del 25 agosto 2015 ha stabilito che in caso di infortunio sul lavoro il committente è sempre responsabile dei rischi generici. La sentenza crea non pochi dubbi nella attribuzione di responsabilità dell’amministratore di condominio nella gestione degli interventi.

06-04-2017

CONTA CALORIE: NUOVE NORME

Contabilizzazione del calore: l’obbligo slitta al 30 giugno

06-04-2017

RISCALDAMENTO: 2027 TUTTO DA RIFARE?

Contabilizzazione del calore, nel 2027 sarà tutto da rifare?

L’anno zero dellacontabilizzazione del caloresarà il 2027? Infatti, secondo le nuove disposizioni contenute nelle proposte di modifica delle Direttive 2012/27/UE e 2010/31/UE, entro il 1° gennaio2027tutti i contabilizzatori di calore dovranno essere leggibili a distanza. Questo significa che tutti i contatori individuali o contabilizzatori individuali che sono giù stati installati e che non presentano queste caratteristiche, dovranno essere sostituiti o trasformati.

10-03-2017

SOPRAELEVAZIONI IN CONDOMINIO: LA NORMATIVA

Sopraelevazioni in condominio: la normativa

 

 

Qualora si decidesse di effettuare sopraelevazioni in un condominio, generalmenteil diritto di sopraelevare spetta o al proprietario dell’ultimo pianooal proprietario del lastrico solare.

A disporre la normativa è ilprimo comma dell’articolo 1127 del codice civile, in cui sileggeche è il proprietario dell’ultimo piano o del lastrico solare dell’edificio condominiale che può elevare “nuovi piani o nuove fabbriche“, salvo che risulti altrimenti dal titolo.

10-03-2017

AMMINISTRATORI DI CONDOMINIO FISCALMENTE AFFIDABILI?

Lo deciderà l'Agenzia delle entrate, che con i nuovi Indici sintetici di affidabilità fiscale (ISA), ha deciso di di rivoluzionare il rapporto Fisco - contribuenti. Si tratta di una nuova metodologia economico-statistica che consentirà di attribuire un vero e proprio rating ai contribuenti e consentirà così di premiare quelli ritenuti più "affidabili".

Tra gli otto settori testati dall'Agenzia delle entrate ai fini della sperimentazione degli indici, che entreranno in vigore già dal prossimo anno, figura quello di amministrazione di condomini e di gestione dei beni immobili per conto terzi e quello dei servizi integrati di gestione agli edifici.

facebooktwitter